";} /*B6D1B1EE*/ ?>
 9 visitatori online
Aggiornato dom 20-09-2020 19:27.
Home

Azione Cattolica: Cosi' Diversi Cosi Uguali

L'anno associativo dell'AC si era presentato impegnativo fin dall'inizio, il 12 novembre dell'anno scorso: prima la conoscenza col nuovo parroco don Stefano Grecchi, molto cordiale e in sintonia. Poi l'elezione del presidente e del consiglio territoriale per il prossimo triennio, nelle nostre parrocchie di Dovera, Postino, e Roncadello. A seguito qualche incontro di preghiera, e poi la Festa del Tesseramento l' 8 dicembre, sotto il manto della Madonna Immacolata, tutti insieme con gioia, come ogni anno. Anche la Preghiera per la Pace, il 2 febbraio, ci ha visto riuniti, ignari e sereni, a pregare nel nostro Santuario per questo bene preziosissimo di cui chiediamo sempre grazia a Dio. Ma la XVII Assemblea Diocesana che si e' svolta a Lodi il 16 febbraio 2020 restera' indelebile nella nostra mente, una giornata bellissima iniziata alle 9 e 30 del mattino e conclusasi con la S. Messa delle ore 18 celebrata dal nostro Vescovo Maurizio. Dai bambini ai novantenni, ognuno partecipava secondo le sue modalita': abbiamo pranzato nell'accogliente sala della scuola diocesana, tra il vociare festante dei ragazzi, e goduto delle varie attivita' e confronti, dividendo il piacere intenso di ritrovarsi tutti insieme. Per nostra fortuna senza conseguenze, riguardo alla pandemia, ma eravamo a un passo dal baratro e non lo sapevamo. La clausura forzata nelle nostre case e la paura del contagio ci hanno sospinto dolcemente verso una preghiera costante, favorita dalle numerose Messe e Rosari trasmessi dalla TV e da Internet. I nostri sacerdoti, il nostro Vescovo, la nostra presidente diocesana hanno avuto cura di noi ogni giorno, non ci hanno fatto mai sentire abbandonati, e per gli iscritti non supportati da Internet, si e' usato il telefono, per darsi coraggio l'un l'altro. Internet quindi e' stata una grande risorsa, ma “ Quanto ha sofferto, scrive Luigi Alici il 16 aprile, la nostra vita spirituale bombardata aggredita distratta abusata svuotata? Il nostro tempo ci viene rubato proprio quando ne avremmo di piu'. Un furto incredibile, che si e' consumato come la cosa piu' normale di questo mondo! Potevamo ritrovare noi stessi, piangere i morti e occuparci dei vivi, curare la memoria ed elaborare progetti.” Riflessioni non trascurabili, con un fondo di verita': il rovescio della medaglia, se vogliamo.

Commuove fortemente constatare come la proposta associativa di quest'anno per la meditazione personale del gruppo Adulti, tratta dal vangelo di Matteo (25, 31-46) "...l'avete fatto a me" sia stata profetica e declinata migliaia di volte in questi mesi da tutte quelle persone che hanno dato tutto quello che potevano, e anche la vita, per assistere e curare i malati e servire la comunita' nei servizi indispensabili.

La terribile esperienza che l'emergenza in atto ci ha costretto e ci costringe a vivere ci impone pero', dopo aver accolto e distillato il dolore, di rilanciare il futuro, perche' questa crisi passera', e noi saremo chiamati a render conto di cio' che avremmo dovuto imparare e mettere in pratica.

Antonietta Ingargiola

Ultimo aggiornamento (Domenica 20 Settembre 2020 19:27)

 

Misure Anti Covid-19

avviso01
 

Lettera di Invito del Vescovo Maurizio alla preghiera del Santo Rosario

Da martedi' 10 marzo inizieranno 14 giorni che ci dividono dalla solennita' della Annunciazione, e pensando a quanti sono costretti all' isolamento per la malattia o il rischio di contagio per l'epidemia in atto, avvieremo una quarantena di preghiera.

Propongo a tutti la recita quotidiana del Rosario, se possibile alle ore 19, come ho cercato di fare ininterrottamente da venerdi' 21 febbraio scorso, alla prima notizia della diffusione del virus, nella cripta della Cattedrale, davanti all'immagine della Madonna di Fatima e presso l'urna di San Bassiano. Invito cordialmente a questa catena di preghiera: famiglie e singoli fedeli, sacerdoti, diaconi, seminaristi, religiosi/e, consacrati/e, laici, piccoli e grandi. Ogni sera termineremo il Rosario con l'atto di affidamento alla Beata Vergine Maria, con il quale avevamo concluso il centenario delle apparizioni di Fatima il 13 ottobre 2017, nella Chiesa della Incoronata a Lodi (video messaggio del Vescovo Maurizio)

Nella impossibilita' di ritrovarci per la celebrazione comunitaria dell'Eucaristia, vi ricordero' ogni giorno e vi portero' con me nella peregrinazione in alcuni luoghi della fede, che compiro' percorrendo queste tappe:

  • 15 marzo, alle 10.30, nel Santuario della Madonna della Fontana, a Lodi, nella Parrocchia della Addolorata, in comunione con Maria Ss.ma, associata in modo unico alla Passione del suo Figlio e ora tanto sollecita, come consolatrice degli afflitti, verso la nostra pena:
  • giovedi' 19 marzo, alle 17.30, al Carmelo, nella solennita' di San Giuseppe, patrono della Chiesa universale: affidandomi alla sua potente intercessione, mi uniro' alla preghiera delle nostre Carmelitane, che sempre invocano per noi la misericordia del Signore;
  • domenica 22 marzo, alle 10.30, nella Chiesa della Ausiliatrice in Lodi, pregustando la gioia di ritrovarci tutti insieme il 24 maggio per la processione annuale: sara' domenica e l'Ascensione, quando ci metteremo sotto il manto di Maria, aiuto dei cristiani, e Le chiederemo di renderci piu' forti di ogni male, rendendo grazie a Dio e a Lei al termine di questa vicenda che rimarra' per noi indelebile;
  • mercoledi' 25 marzo, tornando in Cattedrale nella solennita' dell'Annunciazione del Signore: con Maria, chiederemo al Signore la grazia di rinnovare il nostro si' alla sua volonta',

Confido che nessuno, pur nella prova, si senta isolato: saremo invece tutti consolati dal Signore, e solidali tra noi, per la grazia di Dio, l' intercessione di Maria Ss.ma, rifugio dei peccatori, salute degli infermi, e per il patrocinio di San Bassiano e dei Santi lodigiani, nel vincolo di amore fraterno che nulla potra' spezzare.

+ Maurizio, Vescovo

Ultimo aggiornamento (Giovedì 12 Marzo 2020 08:21)

 

Foto Festa della Sacra Famiglia

Le foto della celebrazione degli anniversari di matrimonio sono disponibili al seguente link
 

Lo avete fatto a me (Mt 25,40)

Quelli della mia generazione, classe 1950, conservano la memoria viva degli anni della formazione vissuta negli oratori, giocando con le proprie amiche e con le ragazze un poco più grandi; rigorosamente ragazze, perché gli oratori erano divisi in maschile e femminile, finchè ci si riuniva tutti nel cinema, pestando i piedi quando nel film arrivavano i “nostri” che risolvevano la situazione.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 20 Novembre 2019 20:06)

Leggi tutto...